MONTESILVANO – SGOMBERO VIA ARIOSTO. ROSITO ESPRIME PERPLESSITA’ SULLE DICHIARAZIONI DELL’ EX SINDACO DI MATTIA

L’Associazione Sicurezza e Legalità Abruzzo nella persona del Presidente Alessandro ROSITO esprime un plauso al Comitato Provinciale per l’Ordine e la sicurezza pubblica per lo sgombero di circa 200 persone in prevalenza di nazionalità Senegalese per motivi di tutela dell’igiene e della pubblica e privata incolumità.
Rimane perplesso dalle dichiarazione dell’ex sindaco Attilio DI MATTIA nell’affermare che non c’è mai stato un vero e proprio problema di sicurezza con i Senegalesi.

“Si ricorda- prosegue Alessandro Rosito – che la capacità dello Stato è nel garantire la sicurezza ed aumentarne il grado di percezione nella comunità, operando soprattutto sulla tutela delle condizioni della pace sociale e sulla prevenzione dei fattori che possono potenzialmente minacciarla, sensibilizzando sulla condivisione delle regole e diffusione del concetto di legalità.
Tutto questo al fine di migliorare la qualità della vita e, per questa via, la legalità e la pacificazione sociale”

“Inoltre- aggiunge Alessandro ROSITO- ricordo al DI MATTIA che l’integrazione è intesa come processo finalizzato a promuovere la convivenza dei cittadini italiani e di quelli stranieri, legalmente soggiornati nel territorio italiano, nel rispetto dei valori sanciti dalla nostra Costituzione Italiana e che si fonda sul reciproco impegno a partecipare alla vita economica, sociale e culturale della nostra società. In particolare, per i cittadini stranieri, integrarsi in Italia, presuppone l’apprendimento della lingua italiana e richiede il rispetto, l’adesione e la promozione dei valori democratici di libertà, di eguaglianza e di solidarietà posti al fondamento della Repubblica Italiana
(Decreto del Presidente della Repubblica n. 179 del 14 settembre 2011, ossia il Regolamento concernente la disciplina dell’accordo di integrazione tra lo straniero e lo Stato).

“Ebbene- conclude Rosito –  se, per il DI MATTIA, dopo il sequestro di droga e migliaia di articoli contraffatti, crede non ci siano pericoli di sicurezza, ma si tratti di una vera integrazione sociale, allora siamo al paradosso!”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...