ARRIVA DIABOLIKKIO, IL DIABOLIK DEL PEPERONCINO!

Se un pizzico di diavolicchio calabrese finisse tra le pagine di un famoso albo a fumetti e i due ingredienti si amalgamassero tra loro per effetto di una qualche bizzarra alchimia, probabilmente ne salterebbe fuori un eroe dalla verve… incendiaria. Ed è quanto è successo nel giugno scorso, tra Milano e Diamante passando dall’Abruzzo, quando lo storico editore di Diabolik (Astorina) ha deciso di approvare una parodia illustrata dal titolo “Diabolikkio”. Ne parliamo con l’autore, Ugo Ardini.

Come è nata l’idea di trasformare Diabolik in… Diabolikkio?
A causa di un’overdose da capsaicina! Scherzi a parte, quello di Diabolikkio è solo l’ultimo dei tanti personaggi che animano il variopinto universo di “Underphyre”, un fantasy-fakelore a volumetti illustrati nel quale, grazie alla magia del peperoncino, può accadere veramente di tutto. In questo episodio, il prodigio si manifesta per combinazione di due ingredienti magici: unendo il diavolicchio calabro alle pagine di Diabolik, infatti, il grande sciamano Re Peperoncino riesce a creare un individuo dotato di poteri straordinari e dall’aspetto simile a quello del celebre criminale in nero.

Senza svelare troppo del personaggio, puoi darcene qualche anticipazione?
A differenza del suo originale, Diabolikkio indossa una tuta di colore rosso e, naturalmente, una maschera a forma di peperoncino; inoltre, anziché i classici pugnali, il mio personaggio preferisce lanciare contro i nemici dei peperoncini molto piccanti e appuntiti. Ora, dal momento che l’eccesso di peperoncino può causare bruciori nel didietro, vi lascio immaginare qual è il bersaglio preferito da Diabolikkio.

Meglio cambiare discorso… hai previsto anche una “Eva Kant” nell’episodio?
Certamente: sarà interpretata da Scovilla, la protagonista femminile di Underphyre… e prenderà il nome di Eva Kantina.

Quello di “Underphyre, la Magia del Peperoncino” sembra essere un universo piuttosto affollato
Infatti è zeppo di simpatici personaggi. Ad esempio, Peppe Roncini Rossi è un ragazzotto un po’ tonto che non sa di avere un calderone da strega al posto dello stomaco; e poi c’è Underphyre, il Demone del Peperoncino e della Buona Fortuna, da cui l’intera storia prende il titolo. Inoltre, prima di Diabolikkio mi sono divertito a creare altri superpaladini ispirandomi a veri protagonisti del mondo capsico: “Re Peperoncino” è un personaggio reale interpretato dal noto attore Gianni Pellegrino; lo stesso vale per il campione Giancarlo “Jack Pepper” Gasparotto e il direttivo di Ipse Dixit (delegazione romana dell’Accademia Italiana del Peperoncino), solo per dirne alcuni.

Diabolik è una leggenda del fumetto; è stato difficile convincere Astorina, che ne detiene il copyright, a darti il via libera?
Al contrario: hanno approvato la mia proposta in tempi molto rapidi, dimostrando grande autoironia e larghezza di vedute. Di questa disponibilità devo ringraziare il direttore Mario Gomboli insieme a tutto il suo staff. Credo che questo soggetto, oltre ad avere le carte in regola per diventare una storia spassosa, celi un potenziale molto elevato; soprattutto, consentirà di riproporre il mitico Diabolik in versione “peperoncinizzata” ad appannaggio di un pubblico di bambini e ragazzi, principale target di “Underphyre, la Magia del Peperoncino”.

“Diabolikkio” e “Underphyre” sono editi dall’Accademia Italiana del Peperoncino. Non ci resta che attenderne la pubblicazione.
PastedGraphic-1.pdf

PastedGraphic-2.pdf

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...