Statuto

A.R.G.A.L.A.M. – Aderente a UNAGA
Associazione Regionale Giornalisti Agricoltura, Alimentazione, Ambiente, Territorio, Foreste, Pesca, Energie del Lazio, Abruzzo e Molise

Articolo 1 – Costituzione e durata

L’Associazione Regionale Giornalisti Agricoli del Lazio, dell’Abruzzo e del Molise (ARGALAM) è l’organizzazione unitaria, autonoma e indipendente dei giornalisti Agricoltura, Alimentazione, Ambiente, Territorio, Foreste, Pesca ed Energie. L’ARGALAM agisce nell’ambito dello Statuto dell’UNAGA (Unione Nazionale Associazioni Giornalisti Agricoltura, Alimentazione, Ambiente, Territorio, Foreste, Pesca, Energie Rinnovabili), dalla quale discende il suo riconoscimento e la sua legittimazione. L’ARGALAM è Gruppo di Specializzazione delle rispettive Associazioni Regionali Stampa (ARS), al cui Statuto e Regolamento si uniforma e sul cui territorio esercita la propria competenza e attività. Possono associarsi all’ARGALAM i giornalisti Professionali e Collaboratori iscritti alle Associazioni regionali della Stampa nonché i tecnici dell’Agricoltura, dell’Alimentazione, dell’Ambiente, del Territorio, delle Foreste, della Pesca, delle Energie delle Regioni Lazio, Abruzzo e Molise – L’ARGALAM ha durata illimitata e non ha fini di lucro e ha sede legale presso la propria Segreteria Interregionale in V.le G. Marconi 354 – 65127 Pescara. La sede legale può essere modificata con delibera del direttivo.

Articolo 2 – Scopi

Gli scopi sociali dell’ARGALAM sono:

a) valorizzare e tutelare la professione giornalistica esercitata dai soci nei settori dell’agricoltura, dell’alimentazione, dell’ambiente, del territorio, delle foreste, della pesca, delle energie;

b) promuovere la formazione e l’aggiornamento professionale dei soci giornalisti iscritti;

c) collaborare con l’ARS e la FNSI nell’azione di difesa sindacale dei giornalisti iscritti;

d) contribuire allo sviluppo dell’editoria, dell’informazione e della cultura di interesse dei settori sopra definiti;

e) facilitare e salvaguardare il libero accesso dei soci giornalisti alle fonti di informazione secondo il dettato costituzionale e le esigenze della professione;

f) promuovere e favorire l’incontro e la collaborazione tra giornalisti, ai fini dello studio e della conoscenza dei reciproci problemi ed esperienze;

g) fornire competenze specializzate ai corsi e alle Scuole di giornalismo;

h) collaborare con Enti e realtà pubbliche e private nella promozione dei settori sopra indicati;

i) rappresentare i soci giornalisti iscritti sul piano regionale e, attraverso l’Unaga, sul piano nazionale e internazionale.

j) la promozione di manifestazioni, convenzioni, eventi, corsi, viaggi-studio, viaggi itineranti a scopo culturale;

k) la collaborazione con i produttori, gli operatori, le associazioni, le scuole e le istituzioni universitarie, gli enti pubblici e privati e la stampa specializzata di settore;

l) ricercare e diffondere la conoscenza della storia delle tradizioni, della cultura dell’Italia centrale e mediterranea con pubblicazioni, convegni, mostre, conferenze ed altre iniziative culturali;

m) istituire e gestire un portale telematico che permetta una migliore diffusione dell’agricoltura laziale e dell’Italia centrale;

n) realizzare un giornale, un tele web, ed i siti internet per diffondere l’informazione agricola;

o) organizzare e gestire, come capofila o come supporto, attività di formazione ed orientamento culturale e professionale, attraverso la redazione nonché la realizzazione di progetti specifici anche in collaborazione con Enti pubblici e privati, nella prospettiva di favorire e sviluppare l’occupazione con particolare riferimento alle zone in ritardo di sviluppo dell’Europa;

p) progettare e gestire interventi formativi ed orientamento aventi come obiettivo la riqualificazione professionale, l’aggiornamento e la formazione permanente, nonché la formazione di nuove figure professionali atte a soddisfare le esigenze delle Pubbliche Amministrazioni, nonché la formazione di nuove figure professionali nei settori: agricoltura, sanità, industria, commercio, artigianato, pesca, tecnologie, turismo, alberghiero, forestazione, informatica, cultura, istruzione, etc.;

q) sviluppare programmi ed interventi di promozione e valorizzazione della cultura d’impresa, di presentazione degli strumenti legislativi disponibili, l’erogazione di servizi informativi e formativi finalizzati alla creazione di cultura d’impresa e di lavoro autonomo, nonché servizi di supporto tecnico necessario per la progettazione e l’elaborazione d’iniziative imprenditoriali.

Articolo 3 – Soci

Il socio iscritto all’ARGALAM perde la qualifica di associato quando da almeno un biennio non svolge l’attività professionale nei settori di competenza dell’ARGALAM di cui al precedente Articolo. L’accertamento delle condizioni di cui al precedente comma è demandato al Consiglio Direttivo dell’ARGALAM. La decadenza della qualifica di socio è automatica dopo due anni consecutivi di mancato versamento delle quote associative e il Consiglio Direttivo dell’ARGALAM ne prende atto, e revoca eventuali incarichi nonché richiede la restituzione della tessera di adesione.

Articolo 4 – Aderenti

Possono partecipare all’attività dell’ ARGALAM in qualità di Aderenti, con la sola facoltà di parola, i Direttori di periodici specializzati in Agricoltura, Alimentazione, Ambiente, Territorio, Foreste, Pesca, Energie nell’elenco speciale dell’Ordine dei Giornalisti, nonché i divulgatori non iscritti all’Ordine collaboratori di testate giornalistiche e operatori del settore qualificati come Comunicatori, Professori universitari, esperti e tecnici: Agricoltura, Alimentazione, Ambiente, Territorio, Foreste, Pesca ed Energie. Ai fini dell’adesione all’ARGALAM di detti Aderenti, titoli e criteri di riconoscimento saranno valutati dal Consiglio Direttivo dell’ARGALAM.

Articolo 5 – Assemblea

L’Assemblea dei Soci è il massimo organo dell’ARGALAM, si riunisce almeno una volta l’anno ed ha tutti i poteri deliberanti. Vi partecipano i soci in regola con il versamento delle quote sociali.

E’ compito dell’Assemblea:

a) approvare e modificare lo Statuto dell’ARGALAM;

b) Stabilire il programma e i criteri generali di attività dell’ARGALAM e approvare il bilancio consuntivo e preventivo annuale;

c) eleggere ogni quattro anni il Presidente, i Vicepresidenti, il Segretario-Tesoriere e il Consiglio Direttivo;

d) eleggere i delegati al Congresso Nazionale secondo i criteri fissati dallo Statuto dell’UNAGA;

e) i nomi degli eletti vengono trasmessi all’UNAGA unitamente al verbale delle operazioni di voto sottoscritto dal Presidente del seggio elettorale;

Il Presidente, i vice presidenti, il segretario-Tesoriere, vengono eletti tra i Soci con votazione unica;

Gli Aderenti eleggono separatamente i propri Osservatori nel Consiglio Direttivo, in numero di due, e con compiti esclusivamente consultivi o di Segreteria. L’Assemblea può essere convocata su richiesta motivata di almeno un terzo degli iscritti all’ ARGALAM.

Articolo 6 – Consiglio Direttivo

Il Consiglio Direttivo è composto dal Presidente, dai due Vice Presidenti, uno dei quali Vicario, dal Segretario-Tesoriere e da un numero massimo di 5 Consiglieri eletti dall’assemblea dei soci. Il Consiglio Direttivo è convocato e presieduto dal Presidente. Partecipa alle riunioni, anche il rappresentate in seno all’UNAGA.

I compiti del Consiglio Direttivo sono:

1) realizzare le deliberazioni dell’Assemblea dei Soci;

2) porre in atto tutte le iniziative necessarie e possibili per il conseguimento delle finalità statutarie dell’ARGALAM;

3) stabilire data, località e ordine del giorno dell’Assemblea dei soci;

4) deliberare l’iscrizione e la cancellazione dei soci;

5) deliberare la decadenza dalle cariche sociali dei soci che si siano posti fuori dalla disciplina sindacale dell’Ars e della FNSI;

6) stabilire l’entità delle quote associative di iscrizione ed annuali;

7) accettare le quote sociali e deliberare l’accoglimento di donazioni e contributi esterni;

8) curare l’amministrazione dell’Associazione, redigere il consuntivo finanziario e il bilancio preventivo da porre al voto dell’Assemblea;

9) apportare modifiche allo Statuto, imposte da leggi e disposizioni dello Stato, delle Regioni o altre pubbliche istituzioni, nonché da indicazioni della FNSI;

10) deliberare l’adesione all’ARGALAM degli aspiranti soci. Contro il mancato accoglimento della domanda di iscrizione e contro la delibera di cancellazione o decadenza, il socio interessato può ricorrere in prima istanza al Consiglio Nazionale dell’UNAGA e in seconda istanza al Collegio dei probiviri della FNSI. Qualora nell’ambito dell’ARGALAM si verifichino situazioni di grave crisi attinenti a contrasti insormontabili o ingovernabilità o mancato funzionamento, i soci interessati possono inoltrare denuncia scritta, debitamente motivata e documentata, al Consiglio Nazionale dell’UNAGA.

Articolo 7 – Giunta Esecutiva

La Giunta esecutiva dell’ ARGALAM è composta da: il Presidente; due Vice Presidenti, uno dei quali Vicario; il Segretario-Tesoriere; il consigliere delegato all’UNAGA. La giunta esecutiva elegge due vice presidenti, di cui uno Vicario, per ogni regione rappresentata e specificatamente per il Lazio, l’Abruzzo ed il Molise. La Giunta esecutiva dell’ARGALAM ha il compito di attuare i deliberati del Consiglio Direttivo e di assicurare il normale funzionamento dell’Associazione; ll Presidente ha la rappresentanza legale dell’ARGALAM; convoca e presiede il Consiglio Direttivo e la Giunta Esecutiva; convoca a nome del Consiglio Direttivo e presiede l’Assemblea dei Soci; coordina e dirige l’attività degli uffici dell’ARGALAM; fa parte di diritto e a tutti gli effetti del Consiglio Nazionale dell’UNAGA, al quale partecipa in rappresentanza e per conto dell’ARGALAM; partecipa di diritto ma con la sola facoltà di parola al Congresso Nazionale dell’UNAGA; invia all’UNAGA la relazione annuale sull’attività svolta dall’ARGALAM accompagnata dall’elenco completo dei Soci, delle cariche sociali, e le relative quote in denaro. Il Presidente può delegare al Vicepresidente Vicario di volta in volta, oppure in maniera permanente alcune delle sue funzioni, delle quali peraltro resta responsabile; in caso di impedimento o assenza le stesse vengono svolte dal Vicepresidente Vicario; in caso di dimissioni la responsabilità dell’Associazione viene assunta a tutti gli effetti dal Vicepresidente Vicario fino alla nuova Assemblea annuale; i Vicepresidenti collaborano con il Presidente nell’adempimento delle sue funzioni e lo sostituiscono nei casi previsti dai precedenti commi del presente articolo; il Segretario-Tesoriere assolve i compiti di segreteria del Consiglio Direttivo, della Giunta Esecutiva e dell’Assemblea ed esplica tutte le attività inerenti all’amministrazione finanziaria e alla contabilità dell’ARGALAM.

Articolo 8 – Quote e Bilancio

Il sostentamento dell’ARGALAM è assicurato dalle quote annuali dei Soci e da donazioni e contributi esterni, la cui accettazione è deliberata dal Consiglio Direttivo; l’ARGALAM partecipa al finanziamento dell’UNAGA nella misura e secondo le modalità stabilite dal Consiglio Nazionale dell’UNAGA medesima; l’esercizio finanziario annuale decorre dal 1 gennaio al 31 Dicembre; il consuntivo finanziario e il bilancio preventivo vengono redatti dal Consiglio Direttivo su proposta della Giunta Esecutiva e sottoposti all’esame e al voto dell’Assemblea annuale dei soci.

Articolo 9 – Decadenza 

L’ ARGALAM agisce nell’ambito della disciplina sindacale dell’Ars e della FNSI; il Socio che ricopre cariche sociali e che viene meno alla solidarietà e alla disciplina sindacale è dichiarato decaduto dalle cariche ricoperte con delibera del Consiglio Direttivo, il quale provvede alla sua sostituzione per cooptazione; contro la dichiarazione di decadenza il Socio interessato può opporre ricorso secondo la procedura prevista dal precedente articolo 6, comma 3.

Articolo 10 – Modifiche e scioglimento

Le modifiche al presente Statuto debbono essere proposte da almeno un terzo dei Soci  e sottoposte all’ approvazione dell’Assemblea Straordinaria dei Soci, che può essere convocata anche in concomitanza con quella ordinaria annuale; le modifiche statutarie entrano in vigore dopo l’approvazione del Consiglio Nazionale dell’UNAGA; lo scioglimento dell’ARGALAM può essere deliberato dall’Assemblea Straordinaria dei Soci sempre che l’argomento sia stato posto all’ordine del giorno e che alla relativa votazione partecipi almeno la maggioranza dei Soci; in caso di scioglimento dell’ ARGALAM, dei carichi pendenti risponde il Presidente in qualità di rappresentante legale; l’eventuale patrimonio residuo viene posto a disposizione dell’UNAGA.

Articolo 11 – Norme conclusive

Per quanto non previsto dal presente Statuto valgono le norme degli Statuti dell’UNAGA e della FNSI.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...